Come far valere il diritto all’oblio digitale con Google

0

- Sponsor -

La “Corte di giustizia dell’Unione europea” ha da poco sancito il diritto all’oblio digitale per il popolo della rete.
In sostanza chiunque ravvisi su internet la presenza di informazioni non veritiere, parziali o non più attuali può richiederne l’oscuramento: di fatto le informazioni saranno ancora online ma ad essere cancellato sarà l’accesso alle medesime (almeno nel paese del querelante…).
In questa guida vedremo proprio come far rispettare il diritto ad essere dimenticati, almeno dalla rete.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.