Capodanno 2016/17: Verona, Padova e resto del Veneto

- Sponsor -

Si avvicina il 31 dicembre e gli eventi in Veneto per il veglione di San Silvestro sono numerosi in tutte le città.
Festa in barca, veglione lussureggiante, cenone tradizionale o eventi culturali?
In Veneto c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Capodanno in Veneto

Capodanno a Padova

- Da vedere -

Quest’anno le inizitive proposte per il capodanno a Padova hanno portato la città nella top ten delle migliori località italiane per l’ultimo dell’anno.
Piazza Prato della Valle è la piazza più grande della città ed è il luogo principale dove si radunano oltre 30.000 persone per attendere il nuovo anno ballando e divertendosi.
Allo scoccare della mezzanotte poi attesa per  il meraviglioso spettacolo dei fuochi d’artificio.
Per chi vuole trascorrere la notte di San Silvestro in modo diverso può prenotare la serata al Gran Teatro Geox che quest’anno presenta, a partire dalle 22.00, – Capodanno con Zelig – che accompagnerà gli spettatori al brindisi delle 24.
Il teatro Verdi, invece, per il capodanno a Padova offre un programma di danza classica, per gli amanti del settore.
Oltre a questi eventi ci sono tantissimi locali che organizzano cenoni e festeggiamenti di ogni genere.
Per chi ama Tim Burton, infine, by FEshion Eventi , una serata indimenticabile dal titolo inevitabile  “Nightmare before…a Happy New Year”.
Si tratta di una serata in salsa surreal-horror che vedrà come scenario la suggestiva cornice del Castello di Valbona e soprattutto l’animazione dei “I Muffins Spettacoli”, con 4 performers che interpreteranno, dal vivo, i più famosi personaggi del visionario regista americano, senza che manchino giochi, canzoni e intrattenimento ispirati all’universo burtoniano.
Dopo le 24 si balla nel salone del Castello.

Capodanno a Verona

Il capodanno a Verona si preannuncia come  un’esplosione di profumi e sapori.
In piazza Brà, la piazza principale della città, si fa festa con musica e intrattenimenti: artisti famosi, ospiti, concerti di musica e dirette televisive fino allo scoccare della mezzanotte accolto da un mirabile spettacolo pirotecnico.
Il tutto comincerà alle 19.30, con la regia di Paolo Somaggio e Barbare Bet, che sino alle 21 intratterranno i primi curiosi insieme ai giovani artisti di “Anche noi in Bra”, prima di lasciare le luci del palco ad un poker prestigioso. Insieme agli ex gatti di vicolo Miracoli, Franco Oppini e Nini Salerno insieme alle bravissime Francesca Cheyenne e Francesca Vitaliani, animatori di una serata che vedrà alternarsi i New Times,  Ricky e le Perle, Renato dei Kings, Yellow Cab, ,Susanna Gecchele e  I Grandi Festivals Italiani.
Clou delle iltimre ore del 2016 l’arrivo, in prossimità delle 24, di  Jerry Calà, protagonista dello spettacolo-concerto-show Una notte da libidine” insieme agli ex colleghi e con un intervento Umberto Smaila. Alle ore 24 il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio  dall’Arena, prima dal classico count-down scandito dal Sindaco Flavio Tosi. Poi ancoa musica con Ala Donica, Whitefly, Mattia Colore e Kyra’s Band
A fare da cornice alla piazza ci sono le discoteche e i locali del centro che organizzano cenoni di ogni genere, oltre alle ville rinascimentali in cui è possibile partecipare a gran galà.
La Pro Loco di Verona organizza un cenone, in un edificio del XVI secolo, basato sui piatti tradizionali della zona come pasta e fagioli con formaggio di malga, sostanzioso e corroborante; nodi d’amore, pasta nata da una storia struggente; bollito e pearà; pastissada di cavallo accompagnata da polenta rostita; il superbo brasato all’Amarone e tanta attenzione nella proposta dei vini.Per chi ama la musica classica, al teatro Filarmonico, viene presentato il concerto di capodanno con musiche di Beethoven, Mozart, Haydn, Salieri e altri.Al Teatro Nuovo, sempre per il 31 scaligero, viene presentato uno spettacolo di balletto dalla Hungarian State Folk Ensemble.
Per chi ama la storia, in una ex chiesa medievale, vicino a piazza Brà, viene organizzato un cenone molto allettante.

Capodanno in Veneto: idee diverse

Se si vuole vivere un capodanno diverso dal solito, sul territorio veneto, vengono proposte idee particolarmente entusiasmanti.
A Villa Sigurtà, una costruzione del seicento immersa in un parco stupendo, viene organizzata la cena di gala e il veglione in ambienti mozzafiato.
Altro luogo dove passare un capodanno da favola è il castello di Bevilacqua che accoglie l’ospite nelle sue sale affrescate, attorniato da un parco meraviglioso e coronato da un fiabesco giardino pensile.
Per gli amanti del mare, nella laguna veneta, riprendono vita i galeoni utilizzati nel 1600 nella Repubblica di Venezia per offrire un capodanno inusuale.
Naturalmente chiusura obbligata per il territorio dei Dogi. In una Venezia blindatissima per il pericolo terrorismo
Si comincia, naturalmente, con lo spettacolo pirotecnico, a cura del consorzio ConCAVe che ne curerà l’organizzazione. Come accade da qualche tempo, scenario delle meraviglie cromatiche, non più San Marco, già di suo stipata da migliaia di turisti, ma la zona dinnanzi a Riva degli Schiavoni.
Quanto a Mestre, invece, in piazza Ferretto, divertimento più giovanile con la bella e brava Deborah Iurato, in compagnia di comici e dj session.
Si parte alle 10 e mezza con l’ironia di Rudi Zugno, imitatore e speaker radiofonico, che intratterrà la platea insieme a Chiara Sgarbossa, attrice, conduttrice e testimonial televisiva. Dalle 23-30 riflettori, invece, puntati sulla ex protagonista di amici Debora Iurato, vincitrice di un disco d’oro con il suo Ep d’esordio e successivamente sugli scudi al Festival di Sanremo e Tale quale Show. Poi la palla passa a dj Maurino, al secolo Mauro Belloni, mattatore delle nottate del Triveneto.
Chiusura per pochi con un party speciale che vede “dietro ai fornelli” lo chef più famoso dello Stivale. Sarà Cracco lo chef di uno degli eventi più in del 2016 nella cornice più in per eccellenza. Costo? Millecinquecento euro per 60 fortunati che potranno gustare il menù preparato dal protagonista di Masterchef, oltre a godere di un intrattenimento ricercato ad opera degli artisti della compagnia veronese Nu’Art.
Scenario mozzafiato quello della storica Torre Porta Nuova dell’Arsenale di Venezia immersa per “Tentazioni New Year’s Eve – The Luxury Experience”, questo il nome della manifestazione più trendy del 31 veneto, con gli invitati che giungeranno all’esclusiva cena in   motoscafo, con tanto di  hostess personale alle 19.30, tra imponenti cordoni di sicurezza.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.