Annunci Sponsorizzati
Categories Salute

Puntura anemone di Mare, rimedi e soluzioni

Annunci Sponsorizzati

Facendo il bagno al mare mentre si è in vacanza, si potrebbe venire in contatto con un’attinia, volgarmente detta anemone di mare. La puntura dell’anemone di Mare provoca prurito e dolore. L’attinia è un animale acquatico che vive ancorato agli scogli nei fondali marini poco profondi ed è comune anche nel nostro mediterraneo. La sua delicata forma di fiore fluttuante nell’acqua non deve ingannare sulla sua vera natura: se sfiorata l’attinia può dare una dolorosa reazione del tutto simile a quella provocata dai tentacoli di una medusa. Per questo è bene sapere come comportarsi in caso di contatto.

Puntura anemone di Mare – Cosa Fare

Quando si viene punti da un’anemone di mare, è giusto cercare immediatamente, trucchi e soluzioni per alleviare il fastidio. La prima soluzione è quella di evitare di avventurarsi in acque sconosciute e affidarsi ai consigli delle persone del posto. Inoltre, è importante evitate di stare seduti sugli scogli o camminare a piedi nudi nell’acqua. Ad ogni modo, se la prudenza non ha impedito un incontro ravvicinato con un’anemone di mare, la prima cosa è quella di uscire immediatamente dall’acqua.
Mai e in nessun caso la parte del corpo entrata in contatto, deve essere sfregata per eliminare residui di tentacoli urticanti. Così facendo non si farebbe altro che provocare altre microlesioni alla parte interessata, favorendo l’espansione del veleno dalla zona colpita.

Se ci sono evidenti lembi di tentacolo ancora attaccati alla pelle, è bene toglierli delicatamente con l’aiuto di una pinzetta. A questo punto è bene lavare la ferita.

Puntura anemone di Mare – Rimedi

Passiamo ora ai migliori rimedi per risolvere la puntura dell’anemone di mare. Come prima cosa è bene non applicare acqua fredda ma, poiché il veleno dell’anemone tende a perdere vigore con il calore, è bene fare impacchi di acqua calda e salata oppure acqua calda in cui si sarà disciolto un bicchiere di aceto.
Se la parte colpita è poco estesa e gli impacchi di acqua sortiscono l’effetto di attenuare gonfiore e dolore, si può procedere all’applicazione di una comune crema al cortisone senza l’intervento di un medico.
Se al contrario, la zona colpita è particolarmente estesa, se compare respiro affannato, confusione, cefalea, vomito e nausea è bene ricorrere tempestivamente alle cure di un pronto soccorso.

Il veleno dell’anemone di mare, nei soggetti allergici o predisposti, potrebbe provocare una reazione più violenta e addirittura uno shock anafilattico, molto pericoloso e potenzialmente mortale!
Per queste ragioni, si consiglia di portare in vacanza con sé una crema al cortisone e degli antistaminici, che in casi estremi come questi potrebbero rivelarsi provvidenziali.
Particolare attenzione deve essere posta verso bambini, anziani e persone notoriamente allergiche ad api, meduse, insetti in genere. Tenete i bambini sotto la vostra stretta sorveglianza e non avventuratevi a raccogliere animali o alghe dai fondali marini.

Emanuele Scola

Divulgatore informatico, appassionato di tecnologia e copywriter per passione. Nel sito web Guide Online è possibile trovare tutorials con spiegazioni dettagliate e risposte chiare e puntuali su quesiti informatici e non solo. Come scaricare film online in streaming, come videochiamare con iPhone, come eliminare virus dal pc windows, come risolvere problemi con lo smartphone samsung e molto altro.

Share
Published by
Emanuele Scola
Tags anemonepuntura anemonerimedi anomone

Recent Posts

  • Social

Come creare filtri personalizzati su Instagram

Ti piacerebbe distinguerti dagli scatti postati dai tuoi amici su Instagram, utilizzando filtri particolari, ma pensi che personalizzarli da solo…

3 mesi ago
  • Fai da te
  • Tempo libero

Come eliminare l’odore di fritto dai vestiti

Sarà capitato almeno una volta a chiunque di entrare in un ristorante, un bar o un pub in cui si…

4 mesi ago
  • Fai da te

Cosa regalare al papà per la sua festa?

Martedì 19 Marzo 2019 sarà la festa del papà e, con l'arrivo di questo evento, figli grandi e piccoli si…

4 mesi ago
  • Fai da te

Come fare essiccare la mimosa

La Mimosa, diventato il simbolo della Giornata internazionale della donna (chiamata anche festa della donna), è il fiore di un…

4 mesi ago
  • Viaggi

Come scegliere la meta per un tour enogastronomico

Come scegliere un tour enogastronomico tra le numerose destinazioni possibili? Le proposte sono veramente molte e saranno le vostre preferenze…

6 mesi ago
  • Scuola

Come decorare il diario Be You

Un diario personale è realmente un qualcosa di unico e personale. Difatti, anche se quasi tutti possiedono un diario oppure…

6 mesi ago

This website uses cookies.