Guida ad una corretta manutenzione dell’auto

0

- Sponsor -

Per la sicurezza di un veicolo è essenziale non sottovalutare l’importanza di una buona manutenzione ordinaria. Ecco un vademecum su come comportarsi, effettuando i controlli di routine minimi di una buona revisione fai da te per non incappare in brutte sorprese:

I controlli di base per una corretta manutenzione della nostra auto


Filtri
Controllare con regolarità lo stato dei filtri dell’aria, dell’antipolline e del carburante: mantenerli puliti garantisce la massima efficienza del motore.
Ricordarsi di sostituire il filtro del carburante ogni 20.000 – 30.000 km.

- Da vedere -

Freni
Tenere periodicamente sotto controllo lo stato delle pastiglie ed il livello del liquido dei freni, presente nell’apposito serbatoio. É opportuno controllare i freni almeno ogni 20.000 km, intervallo che diventa minore per i veicoli che circolano in città, dove l’usura dei freni è maggiore.
Buona parte delle automobili sono comunque dotate sul cruscotto di una spia luminosa predisposta alla segnalazione dell’insufficienza del liquido dei freni e delle pastiglie.

Luci
Prima di immettersi in strada è buona abitudine accertarsi, a vista, che l’impianto di illuminazione funzioni regolarmente.
Il corretto funzionamento delle luci è condizione necessaria per la sicurezza stradale, per vedere la strada in modo adeguato e rendersi visibili agli altri.

Olio motore
Verificare con cadenza periodica, anche autonomamente, il livello dell’olio motore.
É sufficiente estrarre l’apposita astina e controllare che il livello sia sempre tra le tacche di massimo e minimo.

Parabrezza e tergicristalli
Al fine di garantirsi un’ampia visibilità ed una maggiore sicurezza è importante non dimenticarsi di riempire con il liquido per il lavaggio dei vetri il serbatoio preposto.
Oltre a mantenere pulito il parabrezza, è essenziale tenere sotto controllo l’usura delle spazzole dei tergicristalli.

Pneumatici
Almeno una volta al mese e prima di un lungo viaggio, verificare che la pressione degli pneumatici sia corretta e accertarsi della presenza e della condizione della ruota di scorta o del ruotino.
É inoltre importante controllare l’effettiva integrità dello pneumatico, ovvero tutelarsi da un’usura eccessiva del battistrada, che potrebbe assicurare una minore aderenza alla strada, o dalla presenza di lacerazioni, che potrebbero portare ad un’esplosione improvvisa.

Sterzo e sospensioni
Per conservare una corretta stabilità del veicolo è necessario controllare gli ammortizzatori almeno ogni 50.000 km e verificare, con l’ausilio di uno specialista, la convergenza delle ruote dell’automobile. Un adeguato allineamento degli pneumatici è infatti essenziale per ottimizzare le prestazioni globali della vettura.
In auto provviste di servosterzo è consigliabile, per evitare un brusco irrigidimento dello sterzo, visionare periodicamente la cinghia di azionamento della pompa.

Manuale d’uso e manutenzione dell’automobile
Si ricorda inoltre che un ulteriore contributo per una corretta manutenzione della vettura è offerto dal Manuale d’uso e manutenzione dell’automobile, solitamente in dotazione con il veicolo.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.