Come scegliere un climatizzatore portatile. Ecco le cose da considerare

0

- Sponsor -

In questo periodo dell’anno, complice il caldo torrido, che sta diventando più che l’eccezione la regola di questi ultimi anni, aumenta sensibilmente l’utilizzo dei climatizzatori. Tuttavia scegliere quello più adatto non è mai semplice e può essere utile seguire alcuni consigli.

Come scegliere un climatizzatore portatile

Bisogna valutare tanti fattori, primi fra tutti l’ambiente nel quale questo andrà installato, la sua grandezza, la classe energetica che lo caratterizza e il rumore che provoca.

- Da vedere -

Tra i modelli che si stanno maggiormente diffondendo bisogna citare alcuni climatizzatori portatili che stanno e hanno riscosso ampi consensi in questi ultimi anni.
Il modello Argo Extreme 9 ha fatto registrare un grande volume di vendite. Questo successo è dovuto al fatto che si può spostare molto facilmente, non si deve montare in alcun modo e proprio per favorire il suo movimento ha sia le maniglie che le rotelle, in questo modo lo si può portare dove si vuole.  Su Ebay per acquistarne un modello usato, inoltre, non è necessario neppure spendere un capitale.

Per chi non ha grandi esigenze, c’è poi il Qumox Mini, mini-climatizzatore che ha un compressore esterno, che si collega attraverso dei tubi. La mancanza del compressore interno permette a questo condizionatore di essere più silenzioso rispetto ad altri presenti sul mercato, inoltre le parti mobili possono spostarsi in modo molto agevole.

Di tutt’altro livello ( e prezzo) Il Pinguino De Longhi We 128 , su Amazon in vendita a poco più di 1.000 euro , ma che garantisce prestazioni di assoluto livello, complice un  sistema di raffreddamento innovativo rispetto ad altri prodotti, che garantisce  bassi consumi energetici ( è in classe A+ come efficienza energetica) e si adatta gradevolmente in ogni ambiente. Inoltre da segnalare l’utilizzo del propano R 290,  gas refrigerante naturale che pur se ideale allo scopo, determina una notevole riduzione dei gas nocivi. All’ampio display si accompagna anche la pratica modalità di riempimento della tanica, che non prevede lo spostamento dell’apparecchio e assicura sino a 6 ore di funzionamento ad acqua.
Rimanendo tra i modelli della Pinguino si può certamente segnalare il Pac Cn 87 Silent. Modello che, a differenza del precedente non garantisce le stesse prestazioni, ma che rappresenta un buon compromesso fra funzionalità e prezzo, garantendo un buon raffreddamento ed essendo messo in vendita ad un prezzo decisamente inferiore su Amazon.

Per chi, invece, ha più a cura il risparmio energetico ci sono tanti modelli che si possono segnalare, e tra i più indicati, segnaliamo  il Blaupunkt Arrifana. Questo climatizzatore in particolare garantisce un enorme risparmio grazie alla sua classe A++, inoltre si può spostare in modo molto semplice e utilizzare in diversi ambienti della casa.

Questi sono i modelli principali che si possono trovare sul mercato, tuttavia nella scelta. come visto in precedenza, bisogna considerare anche il tipo di casa che si ha, la grandezza delle camere nelle quali il climatizzatore va usato e naturalmente le risorse economiche che si hanno a disposizione per acquistarlo.
L’aspetto  positivo nella scelta dei climatizzatori è il fatto di come la loro offerta sia sempre più  ampia, quindi si può trovare quello che risponde al meglio ad ogni tipo di esigenza senza troppi problemi.
I climatizzatori portatili, pur non garantendo le prestazioni di quelli fissi,  sono molto più comodi, richiedendo una posa in opera quasi nulla ed essendo facilmente trasportabili e utilizzabili in altre case.
Un notevole vantaggio, oltre ad un esborso economicio decisamente più abbordabile.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.