Come lavare i peluches senza rovinarli

- Sponsor -

I peluches, tanto cari ai bambini, possono diventare una riserva di acari e batteri che provocano anche pericolose allergie. Per questo motivo è importante lavarli di tanto in tanto. Quando si decide di lavare un peluche, bisogna innanzitutto leggere sull’etichetta le indicazioni di lavaggio e, possibilmente, segnarle su un foglio poiché potrebbero staccarsi e perdersi.

 

Nel caso di lavaggio in lavatrice, è consigliabile un programma per delicati, con temperatura non superiore ai 30°. Per evitare di danneggiare alcune parti, come gli occhi e la bocca in plastica, si deve chiudere il peluche in una federa o in un sacchetto. Aggiungere il detersivo, possibilmente delicato, e un po’ di aceto per ottenere l’effetto morbido; in alternativa può essere utilizzato il classico ammorbidente, avendo cura di non scegliere profumi troppo forti, poiché i bambini ci tengono a riconoscere l’odore dei propri pupazzetti.

Ovviamente, anche con i peluches, vale la regola di non mischiare a caso i capi tra loro, come si fa con i bianchi e i colorati. Se il lavaggio più consono è quello a mano, si procede immergendo il peluche in una bacinella con acqua tiepida, aggiungendo del sapone di Marsiglia; chi non ama questa tipologia di detersivo, può optare per altri detergenti neutri e non profumati. Il peluche dovrà rimanere in ammollo per circa mezz’ora, dopodiché si può risciacquare sotto l’acqua corrente, lasciando sgocciolare per qualche istante l’acqua in eccesso. Quando si lava un peluche bisogna appurare prima che non vi siano dispositivi elettronici all’interno, come carillon e quant’altro; in tal caso, procedere con un lavaggio a secco, passando delicatamente una spugna inumidita con acqua e poco sapone.

- Da vedere -

Ci sono anche i cari e vecchi rimedi della nonna, che suggeriscono l’utilizzo di una mezza patata da strofinare sulle macchie per poi risciacquare e lasciare asciugare all’aperto. In caso di sporco ostinato, il bicarbonato si rivela particolarmente efficace; basta cospargere il peluche, lasciare agire per qualche istante e rimuovere le tracce di bicarbonato con una spazzola a setole morbide. Chi ha a disposizione un vaporetto può utilizzarlo per disinfettare e lavare regolarmente i peluches.

Dopo averli lavati, bisogna avere degli accorgimenti per quel che riguarda l’asciugatura: per prima cosa, evitare di esporli al sole diretto, poiché potrebbero perdere il loro colore e deteriorarsi notevolmente. È consigliabile adagiarli su uno stendino in un ambiente caldo ed evitare assolutamente il phon, che indurisce irrimediabilmente il pelo e toglie l’effetto dell’ammorbidente. Se si vuole far asciugare all’esterno, allora è meglio approfittare di una giornata di vento e aver cura di mettere i peluches all’ombra.

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.