Come gestire da remoto lo smartphone grazie ad AirDroid

0

- Sponsor -

I cellulari di oggi continuano a sfidarsi per potenza: si è partiti da modelli con single core ed oggi si è giunti a quelli ad otto core di CPU. Lo spazio, tuttavia, è sempre un problema e, quindi, permane la necessità di gestire lo storage interno in modo ottimale. Oltre ad usare una schedina MicroSD, è sempre consigliabile alleggerire l’amato device delle foto o dei contenuti che vi scarichiamo dalla rete. Come? In genere via cavo, col moderno standard OTG, ma…possiamo farlo anche wireless, senza ricorrere al fastidio del collegamento fisico che, si sa, richiede sempre l’installazione sul pc di driver ad hoc.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.