Come analizzare l’uso del proprio traffico dati su device mobili

1

- Sponsor -

Nei telefoni di oggi, gli smartphone, il traffico dati è un elemento imprescindibile: è grazie ad esso, infatti, che si può navigare, leggere la posta, messaggiare, condividere contenuti e momenti.
Naturalmente, il traffico dati viene utilizzato anche per ingannare il tempo, per ascoltare musica e gustarsi video – in streaming – o per guardare tv e film nei vari siti sorti sul modello di Hulu e Netfix.
Il problema è che gli abbonamenti telefonici, nei quali il traffico dati è compreso, concedono un ammontare limitato di GB di navigazione: capita, quindi, che ci si ritrovi, improvvisamente, a secco di internet senza neanche rendersi conto di come lo si sia utilizzato. In questa guida impareremo a gestire con più oculatezza il nostro internet mobile.

1 Commento
  1. […] 4 agosto 2014 – by: Giuseppe Genova 0 (0 votes) Tutti gli abbonamenti telefonici che vengono stipulati nel nostro Paese sono soggetti alla tassa di concessione governativa che, […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.